Italian
Seleziona la lingua

Porcilis Porcoli Diluvac Forte (Porcilis Porcoli) (F4ab (K88ab) fimbrial adhesin / F4ac...) - QI09AB02

Updated on site: 09-Feb-2018

Nome del farmaco: Porcilis Porcoli Diluvac Forte (Porcilis Porcoli)
ATC: QI09AB02
Principio Attivo: F4ab (K88ab) fimbrial adhesin / F4ac (K88ac) fimbrial adhesin / F5 (K99) fimbrial adhesin / F6 (987P) fimbrial adhesin / LT toxoid
Produttore: Intervet International BV
An agency of the European Union

Porcilis Porcoli Diluvac Forte

Questo documento è la sintesi di una relazione pubblica di valutazione europea (EPAR). L’EPAR illustra il modo in cui il comitato per i medicinali veterinari (CVMP) ha valutato gli studi scientifici effettuati e ha formulato le raccomandazioni su come usare il medicinale.

Questo documento non può sostituire un colloquio personale con il veterinario. Per maggiori informazioni riguardanti le condizioni di salute dell'animale o la terapia, consultare il veterinario. Per maggiori informazioni riguardo le motivazioni delle raccomandazioni del CVMP, leggere la discussione scientifica (anch’essa acclusa all’EPAR).

Che cos’è Porcilis Porcoli Diluvac Forte?

Porcilis Porcoli Diluvac Forte è un vaccino per suini sotto forma di sospensione iniettabile e contiene i principi attivi F4ab, F4ac, F5, F6 e tossoide LT.

Per che cosa si usa Porcilis Porcoli Diluvac Forte?

Porcilis Porcoli Diluvac Forte è usato per ridurre la mortalità e i sintomi clinici dell’enterotossicosi causata dai batteri E. coli nei suinetti durante i primi giorni di vita. L’enterotossicosi è una reazione nell’intestino alle tossine prodotte da alcuni batteri. Porcilis Porcoli Diluvac Forte è usato per l’immunizzazione dagli E. coli aventi le adesine (componenti superficiali) F4ab (K88ab), F4ac (K88ac), F5 (K99) o F6 (987P). Il vaccino viene somministrato solo alle scrofe. L’immunizzazione dei suinetti avviene quando questi bevono il colostro (primo latte).

Porcilis Porcoli Diluvac Forte è somministrato nelle scrofe alla dose di 2 ml per iniezione intramuscolare nel collo, nell’area dietro l’orecchio. Alle scrofe non vaccinate devono essere somministrate due iniezioni con un intervallo di sei settimane tra la prima e la seconda somministrazione. Per conservare l’immunità deve essere somministrata un’unica iniezione prima di ogni successivo parto. È preferibile vaccinare le scrofe nella seconda metà della gravidanza, ma non nelle due settimane che precedono la data presunta del parto.

Come agisce Porcilis Porcoli Diluvac Forte?

Porcilis Porcoli Diluvac Forte contiene adesine che si trovano sulla superficie dei batteri E. coli. L’iniezione del vaccino nella scrofa provoca una blanda esposizione che aiuta il sistema immunitario del suino a riconoscere e aggredire i batteri E. coli. Qualora venga di nuovo a contatto con questi batteri, il suino non contrarrà l’infezione o la contrarrà in forma molto meno grave. La scrofa trasmette tale immunità ai suinetti tramite il colostro.

Come è stata studiata l’efficacia di Porcilis Porcoli Diluvac Forte?

Il vaccino (in tutto o in parte) è stato studiato in numerose sperimentazioni su scrofe gravide di varie razze. A queste sono state somministrate due iniezioni di vaccino; successivamente le figliate di tali scrofe, così come le figliate delle scrofe non vaccinate (gruppo di controllo), sono state esposte a batteri E. coli contenenti le adesine o la tossina LT presenti nel vaccino. La principale misura dell’efficacia era la percentuale di mortalità cumulativa (tasso di mortalità complessivo) dei suinetti.

Quali benefici ha mostrato Porcilis Porcoli Diluvac Forte nel corso degli studi?

Rispetto ai suinetti di controllo, Porcilis Porcoli Diluvac Forte ha ridotto il tasso di mortalità in tutti gli studi.

Quali sono gli effetti indesiderati di Porcilis Porcoli Diluvac Forte?

Porcilis Porcoli Diluvac Forte può causare reazioni cliniche lievi e transitorie (febbre, letargia, riduzione dell’assunzione di cibo) nelle prime 24 ore dopo la vaccinazione. Nel punto di iniezione può essere presente rossore e/o gonfiore fino a due settimane dopo la vaccinazione.

Quali sono le precauzioni che deve prendere la persona che somministra il medicinale o entra in contatto con l’animale?

In caso di iniezione accidentale di questo prodotto, la persona interessata dovrà rivolgersi immediatamente a un medico portando con sé il foglio illustrativo.

Perché è stato approvato Porcilis Porcoli Diluvac Forte?

Il comitato per i medicinali veterinari (CVMP) è del parere che i benefici di Porcilis Porcoli Diluvac Forte siano superiori ai rischi nella riduzione della mortalità e dei sintomi clinici dell’enterotossicosi causata dai batteri E. coli e ne ha raccomandato il rilascio dell’autorizzazione all’immissione in commercio. Il rapporto rischi/benefici è riportato nel modulo 6 di questa EPAR.

Altre informazioni su Porcilis Porcoli Diluvac Forte

In data 2 maggio 2002 la Commissione europea ha rilasciato alla ditta Intervet International BV un’autorizzazione all’immissione in commercio per Porcilis Porcoli Diluvac Forte, valida in tutta l’Unione europea. Le informazioni relative alla prescrizione medica del prodotto si trovano sulla confezione esterna.

Ultimo aggiornamento di questo riassunto: 1-2013.

Commenti